Anelletti siciliani al finocchietto selvatico e acciughe

Da Pappa Wiki, ricette di una pediatra per le mamme a Km 0
Versione del 17 ago 2021 alle 21:21 di MarioPortera (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Anelletti siciliani al finocchietto selvatico e acciughe
Aneletti e finocchi.jpeg
Descrizione
Ingredienti
  • Anelletti siciliani(250 gr)
  • Finocchietto selvatico(250 gr )
  • Acciughe (500 gr)
  • Formaggio primo sale grattugiato grossolanamente
  • Cipollotti (2)
  • Salsa di pomodoro (500 ml )
  • Sale q.b.
  • Olio EVO q.b.
  • Mollica q.b.
Tempo di preparazione 90 minuti


Preparazione della ricetta

  1. Pulite il finocchietto, lavatelo e lessatelo a lungo in acqua bollente. Potete se volete guadagnare tempo cuocerlo in pentola a pressione. Scolatelo tenendo da parte l'acqua di cottura e tagliatelo finemente al coltello.
  2. Pulite le acciughe staccando la testa, aprendole a libro ed eliminando la lisca centrale. Passatele sotto l'acqua corrente in modo da eliminare gli scarti e pulire la polpa delle acciughe. Mettetele a colare in un colapasta.
  3. Affettate il cipollotto e cuocetelo per 1-2 minuti in una padella capiente con olio EVO. Aggiungete il finocchietto, le acciughe e fate cuocere per 2 minuti mescolando. Aggiungete la salsa e mezzo bicchiere d'acqua e cuocete per 30-40 minuti.
  4. Lessate gli anelletti nell'acqua in cui avete cotto il finocchietto e che avete tenuto da parte.
  5. Nel frattempo che la pasta cuoce tostate la mollica in una padella antiaderente mescolando spesso per evitare che si bruci fino a che assuma un colorito bruno.
  6. Scolate la pasta e versatela nel tegame dove avete cotto il sugo. Mescolate e aggiungete una parte della mollica tostata.
  7. Versate tutto in una teglia rivestita di carta forno.
  8. Spolverate con la rimanente mollica tostata ed infornate a 180 gradi per circa 20 minuti

Consigli

  • Ottimo piatto unico per tutta la famiglia.
  • La dose della ricetta è per 4 persone.
  • Il protagonista di questa ricetta è il finocchietto selvatico. E' importante utilizzare un prodotto fresco a Km 0. Puoi anche pensare di andare a raccoglierlo direttamente in campagna.
  • Usate acciughe fresche di sicure provenienza, del Mediterraneo. Le acciughe hanno ottime proprietà nutrizionali, sono ricche di acidi grassi omega 3, sono molto scarse di mercurio per il ciclo vitale breve e per le ridotte dimensioni.
  • Oltre agli anelletti un altro formato di pasta molto adatto a questa ricetta è costituito dai bucatini.
  • Utilizzate mollica di pane che proviene da un buon pane casereccio, cotto in forno a legna e possibilmente realizzato con pasta madre.
  • Agli amanti della buona cucina siciliana consiglio di provare la ricetta delle Arancine siciliane proposta da Pappablog.
  • Se amate la cucina siciliana provate la Pasta con broccoli e mollica atturrata
  • Provate un'altra ricetta tipica della cucina siciliana : il Polpettone al sugo alla siciliana.
  • Fatevi attrarre anche da un must della cucina siciliana : i Calzoni fritti siciliani.
  • Se volete provare un primo piatto delizioso, ideale per il pranzo della domenica o per un giorno di festa vi consiglio una ricetta tipica delle Marche : i Vincisgrassi.


Conservazione

  • L'ideale è mangiare questa pasta appena preparata e cotta per apprezzare bene l'aroma e il sapore del finocchietto. Tuttavia gli anelletti in teglia non cotti possono essere conservati in frigo per 24 ore e cotti al momento di servire. Anche gli anelletti in teglia già cotti al forno possono essere conservati in frigo per 24 ore e riscaldati nel forno caldo prima di servire.


Cliccaperaltrericette nero.jpg